Antichi ricordi

Alcuni dei protagonisti al Gran premio città di Lugano

Grazie al prezioso aiuto di Claudio Bertarelli – ex corridore e poi membro di comitato e presidente del Velo club Lugano – abbiamo potuto recuperare alcune fotografie d'epoca legate al Gran premio città di Lugano, evento ciclistico che a inizio marzo ha proposto la 70.ma edizione.

In questa foto troviamo uno dei tanti fuoriclasse che hanno nobilitato la corsa cittadina. Si tratta dell’irlandese Sean Kelly, vincitore a Lugano nel 1977. Il suo palmarès è impressionante. Citiamo solo i principali risultati: una Vuelta di Spagna, tre edizioni del Giro di Lombardia, due Parigi-Roubaix, due Liegi-Bastogne-Liegi, due Milano-Sanremo, sette Parigi-Nizza.

Ecco un atleta di casa nostra, Giovanni Albisetti (Agra, classe 1937), a lungo punta di diamante del sodalizio cittadino. Vinse il Gp di Lugano una prima volta nel 1957 tra i dilettanti e due anni più tardi nella categoria eliteprofessionisti. L'immagine che pubblichiamo lo ritrae però in occasione di un vittorioso Campionato di Zurigo.

Il primatista assoluto di affermazioni al Gp di Lugano è il basilese René Leuenberger, il migliore nel ’71, ’73, ’74 e ’76. Nella fotografia lo vediamo sulla linea del traguardo nel 1971.

Josef Fuchs, primo nel 1981. Nato a Unteriberg nel 1948, è stato professionista tra il ’72 e l’81: conta una vittoria alla Liegi-Bastogne-Liegi (1981) e a due campionati svizzeri (’72 e ’73). Da dilettante ha conquistato una medaglia di bronzo nella cronosquadre ai campionati del mondo del ’69 e un argento nell’inseguimento individuale ai mondiali del ’71.

Altro ciclista rossocrociato sul gradino più alto del podio: è Gilbert Glaus, vincitore nel 1980. Nato a Berna nel 1955, campione nel mondo tra i dilettanti nel 1978, è stato professionista dal 1982 al ‘92, risultando uno dei migliori ciclisti svizzeri della sua generazione.

Condividi
su Facebook - su Twitter