Antichi ricordi

Festa della Confraternita di Pura

In testa ci sono tre giovani con la croce astile; il signore in cappa rossa è il priore; attorno ci sono i membri della Confraternita, i chierichetti e, sotto il baldacchino, il parroco.

Ogni anno, a Pura, la terza domenica di gennaio è dedicata alla festa della Confraternita, associazione molto antica. Nata a scopo benefico più di tre secoli fa, è tuttora attiva; il priore, eletto dagli associati, rimane in carica un anno.

Edith Ruggia, proprietaria delle foto che pubblichiamo (risalenti agli anni '80), racconta: «Un tempo l'incontro di gennaio simboleggiava il saluto della comunità ai migranti che partivano verso la Svizzera interna, l'Italia, la Francia e altri Paesi in cerca di lavoro. A casa rimanevano le donne, responsabili della cura di anziani e bambini, nonché della manutenzione dei campi e dell'allevamento di numerosi animali. Per la festa si preparava la torta di pane, che veniva cotta in casa o nel forno messo a disposizione dai panettieri del villaggio: l'ultimo di essi era il signor Rossinotti, ricordato anche per le sue doti di musicista».

La processione, preceduta dalla banda, svolta in via Vecchia cantonale.

La processione si incammina lungo la strada cantonale.

Scuola ufficiali d'artiglieria a Frauenfeld

Il 20 ottobre 1956 – 60 anni fa – sette aspiranti ticinesi concludevano con successo la scuola ufficiali d'artiglieria a Frauenfeld. Da sinistra nella foto: Emilio Lafranchi, Paolo Antognini, Eno Meier, Sergio Guarneri, Willy Staub, Carlo Soldini e Peter Sonderegger. Ricordiamo con affetto, per il loro carattere cordiale, la loro disponibilità e la sincera amicizia, i due camerati prematuramente scomparsi: Sergio Guarneri e Willy Staub.

Condividi
su Facebook - su Twitter