Antichi ricordi

A scuola con la maestra Marisa Grossi

Marisa Grossi di Viganello, ex ispettrice delle scuole dell'infanzia del Luganese e docente a Brusino-Arsizio, Pambio-Noranco e Viganello, ci ha messo a disposizione tre fotografie degli anni '50 e '60. La signora Grossi ha cominciato a insegnare nel 1958 nella prima elementare e all'asilo di Brusino Arsizio, che raggiungeva in battello. Nel 1959 si è trasferita a Pambio- Noranco e nel 1961 a Viganello, sede in cui ha insegnato fino al 1972, quando è stata promossa ispettrice.

Risale all'anno scolastico 1962-1963 questa fotografia scattata alla scuola dell'infanzia di Viganello. Nell'angolo dedicato alla casa della bambola sono all'opera, da sinistra, la maestra Marisa Grossi, Lorella Bertoglio, Ornella Pozzi e Laura Barbuti.

Risale alla festa natalizia dell'istituto quest'altra fotografia, che vede protagonisti alcuni allievi della scuola dell'infanzia di Pambio-Noranco con annessa la prima elementare. Siamo nell'anno scolastico 1959-1960. L'insegnante era Marisa Grossi. Ecco i protagonisti di una Natività d'altri tempi: Loris Ferrari (nano), Silvana Meier (Madonna); Ivana Della Santa (Gesù bambino), Jvonne Meier (angelo) e Sergio Lucchini (San Giuseppe).

È qui raffigurata la terza classe della scuola maggiore di Cassarate, consorziata con Viganello, Brè e Gandria, durante l'anno scolastico 1952- 1953. Gli insegnanti erano Ilario Borelli e Lina Piffaretti. Nella fotografia mancano alcuni allievi, assenti il giorno dello scatto.

In alto da sinistra: Michelea Casoni, Luciana Caldelari, Edda Vedani e Antonia Rezzonico.

Seconda fila: ? Pedraita, Angela De Vecchi, ? Pronini, Lidia Cicerale, Marisa Tettamanti, Gioconda Vassere, Marisa Benzoni, Rosemarie ?, Vilma ?, ???.

Terza fila: Sonia Silvagni, Sonia Bianchi, Valeria Gilardoni, Vilma Iacop, Marisa Grossi, Marisa Tinti, Adriana Aldeghi, Rosanna Gafforelli, Iris Somazzi, Mariangela Quarantini, ???.

Quarta fila: ? Gavazzini, Franco Farina, Fausto Tenzi, Mauro Calanchini, ???, Mario Prati, «Mante », ???, Giorgio Gilardoni e Marino Mantegani.

Condividi
su Facebook - su Twitter