Sfiorati i duemila partecipanti alla Festa dei vicini

Oltre 1.900 cittadini hanno partecipato il 25 maggio alle Feste dei Vicini organizzate nei comuni di Lugano e di Massagno, raccogliendo con entusiasmo l'invito a riscoprire la bellezza dell'amicizia fra persone che condividono la stessa abitazione, via o quartiere. Complice il sole riapparso dopo diversi giorni di pioggia, la festa è stata un successo, registrando un numero sensibilmente maggiore di partecipanti rispetto alle scorse edizioni. Moltissimi gli appuntamenti proposti dai cittadini dei due comuni nel segno della solidarietà di vicinato, della conoscenza reciproca e dell'amicizia.

Qui Lugano

In Città sono state annunciate più di 30 attività che hanno coinvolto 1.300 persone nell'organizzazione di aperitivi, grigliate e cene in compagnia in quasi tutti i quartieri: Breganzona, Besso, Pambio-Noranco, Molino Nuovo, Pregassona, Viganello, Cadro, Cureggia, Davesco-Soragno, Loreto, Carabbia, Gandria e Sonvico. Sono stati segnalati in media tra i 20 e i 40 partecipanti, fino a raggiungere il centinaio nelle feste a dimensione rionale. Per le associazioni l'iniziativa ha rappresentato l'occasione per far conoscere le proprie attività: la Croce Rossa in via alla Campagna ha festeggiato i vicini in un momento conviviale in cui è stata inaugurata anche la nuova bibliocabina per lo scambio dei libri; il centro di socializzazione Il Tragitto ha presentato i suoi nuovi spazi dedicati alle mamme e ai bambini fino ai tre anni nel quartiere di Besso. Hanno aderito anche alcune Assemblee dei genitori delle scuole elementari e Commissioni di quartiere. Sul piazzale della scuola della Gerra si sono riunite le famiglie degli allievi delle elementari, mentre la Commissione di quartiere di Cureggia ha festeggiato sotto il porticato della vecchia Casa comunale. Diverse le ubicazioni scelte per l'occasione, dal vecchio lavatoio in sasso a Davesco, ai giardini dei palazzi e ai parchi cittadini.

Qui Massagno

Sono state otto le feste organizzate da cittadini o associazioni e quasi 600 i partecipanti complessivi all'evento. C'è chi ha preparato un pranzo, chi una merenda al parco, chi un aperitivo ricco, chi una cena vera e propria. Per quanto riguarda le associazioni, la Pro Massagno ha organizzato l'aperitivo «Ciao Estate» presso il terrazzo sopraelevato delle scuole elementari con specialità etniche, accompagnate da musica e balli tailandesi. L'associazione Amici Vicini ha proposto una merenda con musica al parco giochi Nosedo, mentre il centro diurno la Sosta ha preparato un pranzo in collaborazione con Pro Senectute e Gruppo samaritani. Le altre feste sono state invece indette da cittadini privati con i propri vicini di casa nelle vie Guisan, Selva, San Gottardo e Maraini.

Condividi
su Facebook - su Twitter