Antichi ricordi

Polizia alla Resega nel 1965

Pista scoperta e dunque cappotto pesante e sciarpa al collo per gli agenti di polizia che nel gennaio del 1965 prestavano servizio in occasione dell'incontro di hockey su ghiaccio tra il locale Hc Lugano e il Küssnacht. Grazie a Sergio Gargantini, entrato in polizia nel 1959 e andato in pensione nel 1997 con il grado di primo tenente, abbiamo riconosciuto quasi tutti gli agenti ritratti nella fotogonnella messa gentilmente a disposizione da Maurizio Gonnella. Si riconoscono, da sinistra: Antonio Bentoglio, Ercole Bernasconi, un poliziotto della cantonale di cui ci sfugge il nome, Umberto Guerini, ???, ?? Maestrini e Gianfranco Tenzi. Curiosa la pila d'ordinanza appesa sui mantelli. A quell'epoca al comando della polizia comunale c'erano l'ispettore Erminio Bottinelli, il sergente Mario Ponti in veste di vice e Gigi Ghisletta come responsabile delle attività esterne. Il corpo contava una sessantina di unità, una ventina delle quali erano mobilitate per le partite di hockey su ghiaccio. Gli agenti – ricorda Gargantini – provvedevano sia alla sicurezza interna alla pista, in particolare al controllo delle entrate e delle uscite, sia alla gestione della circolazione all'esterno della Resega. Il pubblico era numericamente inferiore rispetto ad oggi e di regola più tranquillo, fatta eccezione per i derby, che già in quel tempo scaldavano gli animi di alcuni tifosi.

Schiuma in piazza a Molino Nuovo

All'epoca, parliamo degli anni cinquanta, l'episodio fu descritto come un atto vandalico, una ragazzata secondo i più benevoli... Oggi, con un po' d'immaginazione, potrebbe essere interpretato come espressione di una performance artistica. La schiuma montata nell'acqua della fontana in piazza Molino Nuovo fece notizia e suscitò la curiosità della gente del quartiere, che accorse divertita per assistere allo spettacolo. L'episodio non sfuggì a fotogonella, il cui studio si trovava sul lato opposto della piazza. La questione fu subito chiarita: un ragazzo aveva versato nella fontana la polvere per il bucato, provocando la reazione.

Condividi
su Facebook - su Twitter